Risorse

In questa pagina raccogliamo, per comodità di ricerca, le risorse per la musica liquida e per la musica in alta definizione che abbiamo individuato in rete o nella stampa specializzata, e che sono state in massima parte provate o commentate in questo blog. La pagina sarà periodicamente aggiornata in base alle ultime novità. La data di aggiornamento è indicata in fondo. Si comincia dalla risorsa più importante, la musica.

Musica liquida in rete
Portali che commercializzano musica liquida, con contenuti disponibili anche dall'Italia e catalogo non limitato.

Alta definizione. Portali
  • FindHD Music (motore di ricerca su tutti i siti mondiali che forniscono musica in HD, è possibile selezionare anche il materiale in formato DSD)
  • Qobuz (CD e HD, il catalogo comprende maggior parte delle label sia majors sia indies, prezzi in Euro, teoricamente non convenzionato per l'Italia, ma basta chiedere con una email di accedere al sito francese)
  • eClassical (solo classica, ampio catalogo proveniente da etichette indipendenti di musica classica, maggior parte del catalogo in HD 24bit)
  • HDTracks (numerose label indipendenti e alcune major, vari generi, catalogo ampio, tutto HD, solo una piccola parte del materiale, essenzialmente quello in qualità "audiophile", è disponibile in Italia)
Alta definizione. Siti di una label
  • Channel Classics Records (solo classica, buon catalogo, in gran parte in alta definizione fino a 24/192, no multicanale in download)
  • Hyperion (etichette Hyperion ed Helios, classica varie epoche, catalogo molto ampio e completo in digital download, in FLAC e anche in ALAC, disponibile anche quasi sempre in HD sino a 24/96 per la nuova produzione, una selezione delle novità del mese è scaricabile gratuitamente)
Qualità CD
Informazioni in rete
Siti consigliati per approfondimenti sulla riproduzione della musica e sulla musica liquida:
Software
Applicazioni per gestire la musica liquida:
Apps per smartphone o tablet
  • Remote: app per gestire una libreria musicale iTunes da remoto via Wi-Fi  (free, iPhone)
  • Spotify Remote: app per gestire Spotify installato su un music server direttamente da uno smartphone
  • LocalCast: app per inviare via Chromecast Audio i contenuti musicali di una libreria su disco di rete (network storage) ad un impianto hi-fi tradizionale.
  • media:connect: app per gestire una libraria musicale DLNA da remoto via Wi-Fi e per utilizzare lo smartphone come player Flac o Alac via streaming (pagamento, iPhone) (non più disponibile dal 2016)
Altre applicazioni utili:
  • MuseScore: programma di notazione musicale con interfaccia grafica, completo di tutto quanto necessario per scrivere musica o trascrivere spartiti; output musicale in midi e Flac, grafico in PDF o PNG  (Windows e Mac). Open source e free.
  • Audacity: semplice nell'uso ma potente e completo quasi come gli strumenti professionali, è l'editor e registratore open source realizzato da Sourceforge, ormai alla versione 2.0 e quindi anche stabile e ben funzionante. Del tutto sufficiente per le necessità di editing più comuni.
Hardware
DAC alta definizione:
  • DAC USB compatti con uscita cuffia:
  • DAC USB di gamma media:
  • DAC USB compatibili DSD:
    • iFI Micro iDSD
    • M2Tech Young DSD (alto di gamma, > 1000 €)
Audio Network Player DLNA:
  • Marantz NA8005 (ALAC, anche DSD, supporto Spotify)
  • Oppo BDP-105 (24/192, ALAC, anche DSD, supporto Spotify e Tidal)
  • Oppo BDP-103 (24/96)
  • Linn Majik DS (24/192, no DSD)
Sistemi all-in-1:
  • (Vedi Note)
Storage server DLNA

Aggiornamento: MARZO 2017

Note:
  1. La continua evoluzione tecnologica ha moltiplicato dalla prima versione della pagina (2011) ad oggi il numero di DAC e network player offerti sul mercato, le indicazioni quindi non riguardano (e non possono riguardare) i prodotti col miglior rapporto qualità / prezzo ma i prodotti che a nostro giudizio garantiscono il risultato atteso.
  2. Per DAC e network player il mercato è reso più complesso dal forte interesse e dalla affermazione della codifica DSD, che è però supportata in modo nativo da una minoranza dei modelli disponibili alla data. E' prevedibile quindi un notevole avvicendamento di prodotti.
  3. I DAC segnalati sono tutti nella fascia di prezzo inferiore ai 200-250 €. I network player sono nella fascia 1300-1800 € ad eccezione dell'Oppo BDP-103 più economico (<800). Il modello della Linn esiste anche con amplificatore incorporato (DSM) a circa 1000 € in più.
  4. I sistemi all-in-1 sono network player che includono anche il sistema di storage (hard disk interno). I modelli di fascia alta con queste caratteristiche sono diventati nel frattempo più rari. Il principale produttore del settore (Olive) in precedenza citato non è più distribuito in Italia. Esistono molti modelli di fascia bassa e di livello di prestazioni variabile, per approfondimenti su cosa offre il mercato rimandiamo ai siti specializzati citati.

0 commenti:

Posta un commento