lunedì 22 aprile 2019

Il download digitale in qualità CD è finalmente disponibile in Italia

Buone notizie per gli appassionati di alta fedeltà interessati al download in alta definizione o in qualità CD. Dopo molti anni di ostracismo e diffidenza, da alcuni mesi anche in Italia è possibile scaricare legalmente album o singoli brani da un sito di download digitale. Tutto ciò grazie a Qobuz che, oltre ad essere un servizio streaming in qualità CD, disponibile anche in Italia dall’anno scorso, e’ anche un servizio di digital download e consente l’acquisto degli stessi contenuti musicali disponibile in streaming. A differenza di Tidal e Deezer, gli altri due servizi di streaming in qualità CD disponibili da noi, che forniscono solo streaming in abbonamento.

Il download digitale e’ in forte calo di interesse (e vendite) da ormai 2-3, anni mentre sono in forte crescita lo streaming (e il vinile tra i supporti fisici) ma, soprattutto in Italia, il settore di nicchia degli audiofili preferisce invece a grande maggioranza il possesso della propria musica piuttosto che l’ascolto senza limiti in abbonamento. Quindi certamente per la maggior parte degli appassionati (e quindi anche per i visitatori di questo blog), questa e’ una buona notizia. Non dovranno più acquistare su HDtracks simulando con vari (e pericolosi) sistemi di essere su Internet USA.

Differenza tra download e offline
Una precisazione necessaria sui diversi servizi offerti, prima di passare a un sintetico test. Tutti i servizi di streaming permettono, nella versione a pagamento o premium (e quelli a qualità CD lo sono tutti) di scaricare i contenuti musicali in locale per ascoltarli anche online. Non si tratta però di download digitale perché la proprietà rimane del servizio. I contenuti sono crittografati, se l’abbonamento scade non sono più ascoltabili.

Nel download digitale diventano invece di proprietà perpetua di chi li acquista, anche se non duplicabili (se non per copia personale di sicurezza) e non rivendibili. E’ appunto questo possesso perpetuo che interessa agli audiofili, soprattutto se italiani a quanto sembra, anche se si tratta del possesso di un bene immateriale che ha lo stesso costo del bene materiale corrispondente (CD, SACD o vinile). Ultima annotazione : tutto quanto premesso non vale per Il DSD, su Qobuz non c’è e resta quindi acquistabile in Italia solo dal sito tedesco HigResaudio, ma non per tutti i titoli.

Cosa si trova nella boutique digitale di Qobuz
La risposta è semplice: tutto quello che si trova disponibile in streaming, inclusi, integralmente, gli album ascoltabili solo come extract ovvero con l'ascolto del primo minuto circa, perché non disponibili (di solito temporaneamente ) per lo streaming. E anche in alta definizione quando già disponibili in HD in streaming, con il relativo upgrade del servizio.
Vediamo in pratica cosa si può comprare, con 4 esempi:
  • rock classico, il genere più richiesto dall'audiofilo “maturo”: Jethro Tull
  • un protagonista ormai classico del folk-pop-jazz: Norah Jones
  • le regina del cantautorato alternative: Melody Gardot
  • il nuovo giovane re del country rock USA più genuino: Ryan Bingham
  • jazz classico / moderno ma anche solo recentemente disponibile sul web: Keith Jarrett
Naturalmente ho anche fatto qualche acquisto come test, l’ultimo e stato Cookin' With The Miles Davis Quintet in HD, uno dei migliori risultati del periodo “Coltrane” del grande band leader. Che non era tra quelli scaricabili in Italia da HighResaudio. Gli screenshot sono in francese perché rimasta la mia configurazione base ma in Qobuz ora è disponibile anche l'interfaccia in italiano.











Come si vede dagli esempi e’ disponibile tutta la produzione, anche gli album più recenti, e si può scegliere tra qualità CD, sempre presente, e HD. Di solito è anche possibile il download di brani singoli.

0 commenti:

Posta un commento